Cos'e' un personal branding photo shoot?

 

Un Personal Branding Photo Shoot è ciò che mette a fuoco il tuo business, raccontando cosa fai e perché lo fai cosi bene. E’ quello che ti aiuta a far innamorare i tuoi clienti del tuo brand e che ti permette di farti notare e scegliere solo per quello che sei. 

 
 

Se sei un professionista o hai un piccolo business hai bisogno di presentare il tuo profilo migliore per il tuo target, i tuoi clientiPerché quello che fai è unico, come la tua storia, e con le immagini giuste, gli si può dare il giusto valore.

personal branding photo shoot - brand designer
Anna Dolcetta - Ada Office - Brand Designer

 

Ma cos’è realmente un Photo Shooting di PERSONAL BRANDING? E quante volte ne hai sentito parlare, ma senza sapere e capire realmente di cosa si trattasse. 

Partiamo quindi dal principio…

– Un BRAND è un Marchio di un prodotto / servizio, o di una linea di prodotti / servizio. Esempio IKEA, Versace, VERALAB…

– Un PERSONAL BRAND è il culmine di idee, valori, abilità, personalità e sentimenti associati a una persona. Esempio: Manuela Vitulli, Grace the amazing, La Spora… 

– Un PERSONAL BRANDING è l’insieme delle strategie messe in atto per promuovere il proprio profilo professionale o del piccolo business (dove tu proprietario ne diventi il volto), con le proprie esperienze, lavorative e non, conoscenze e competenze, per comunicare sé stessi.

La parola ‘branding’ fa riferimento al fatto che il profilo professionale della persona sia gestito proprio come se fosse quello di un brand, usando tutte le strategie tipiche di un’azienda per promuovere sé stessa e per far si che le persone comprino i suoi prodotti unici che vende solo lei.

Il personal brandingper essere più chiara, rappresenta tutto ciò che viene detto, percepito, e pensato, di una persona (o del piccolo business),  graditoapprezzato e visualizzato nelle mente delle persone nel modo migliore possibile.

Per essere percepiti come un vero brand bisogna promuoversi nel modo corretto, comunicare ma soprattutto posizionarsinella mente del cliente finale, creando e influenzando la sua percezione, in modo da diventare quel professionista autentico e autoritario nel settore di riferimento in cui si opera e con cui si vuole avere a che fare. 

A differenza di un Brand, in quanto persona, tu esisti già e sei già unico per la tua storia che ti contraddistingue dagli altri. Ecco perché la fotografia di Personal Branding diventa personale e deve raccontare la tua, o del tuo piccolo business di cui tu stesso diventi il volto, la parte migliore. 

 

Anna Dolcetta - Ada Office - Brand Designer

LA TUA IMMAGINE È L’UNICO BIGLIETTO DA VISITA

 

Una sessione fotografica di Personal branding, altro non è quindi che una sessione pianificata in ogni dettaglio con il tuo fotografo, in quel giorno, in quegli orari e in quella / quelle locations, per raccontare la tua storia del tuo personal brand o del tuo piccolo business, con le fotografie.

Uno shooting di Personal Branding ti permette quindi di:

       mostrarti realmente per quello che sei, che fai, come, dove e perché lo fai;

       far sapere a tutti chi sei senza filtri con le immagini giuste e che ti aiuteranno a conquistare il tuopubblico per il tuo business semplicemente raccontando la tua storia;

       distinguerti dalla concorrenza

       creare fiducia e credibilità

       avere più interazioni con il tuo target

       avere la fiducia dei tuoi clienti

       posizionarti nella mente delle persone come autorità nel settore

Milda - Storyteller

Ricorda che quello che fai è speciale, perché lo fai tu.

 

Un dettaglio del tuo negozio, una mano che lavora con maestria, l’atmosfera familiare, il tuo sorriso. Ogni particolare conta, quando si tratta di raccontare il lavoro che fai.

Ok. Come possono le fotografie aiutare il mio business?

Quante volte hai sentito la frase “The content is the king”? Sicuramente tante e sai perché? Perché viviamo in un epoca in cui i social media fanno parte della nostra quotidionaità e si basano su contenuti visuali prima di ogni altro genere. Molti studi hanno dimostrato che aggiungendo una foto ad un testo, anche scritto con il migliore COPY, o a un ADS, o sul tuo sito, i clicks aumentano del 42%. In generale le persone tendono a fermarsi di più su un contenuto, quando questo è accompagnato dalle immagini.

Quindi se si vuole essere visti, ma più di tutto notati e poi scelti, oggi più di ieri, è necessario usare ovunque delle immagini, delle giuste immagini. 

Elena Gentili e Ilaria Turrisi - The Little Quiet Ideas

E soprattutto, come si svolge uno shooting di Personal branding? 

Si parte da un incontro conoscitivo, dove è necessario conoscere la persona (o il volto del piccolo business) per capire:

– cosa fa e la sua storia, i suoi prodotti / servizi

– come lo fa e dove (c’è uno studio, a casa, un laboratorio)

– chi è il suo target, che linguaggio e tone of voice usa, e quindi quale vuole usare lui/lei

– quale è la sua strategia di business, e cosa vuole raccontare e mostrare

Poi si analizza l’identità visiva del personal brand, che include la color palette, che deve diventare un laitmotif nel nostro shooting.

E se ancora non si ha una color palette per il proprio personal brand? Si crea. Non è infatti pensabile che un personal brand oggi, come qualsiasi brand,  non l’abbia considerando che per avere un sito web, una pagina di facebook, instagram, o tiktok, bisogna utilizzare delle immagini con dei colori (che non si scelgono casualmente), oltre a delle grafiche, e dei fonts (identità visiva appunto). Come? Con siti web come coolors.com per esempio.

Elena Gentili e Ilaria Turrisi - The Little Quiet Ideas
The Little Quieta Ideas
Elena Gentili e Ilaria Turrisi - The Little Quiet Ideas

A questo punto si inizia la pianificazione dello shooting, creando una moodboard, che includa tutti i riferimenti per il nostro shooting, tutto quello che vogliamo ottenere dalle nostre fotografie come ispirazione come:

       la Location

       l’atmosfera

       la tipologia di foto (ritratti, mezzo busto, figura intera)

       i dettagli importanti che vogliamo mostrare

       i flatlay se vogliamo usarli nella nostra comunicazione 

       il work in progress e il backstage se necessario

       i props da usare durante lo shooting (inclusi tutti gli strumenti di lavoro, accessori usati per l’attività, come cellulare, pc, ipad, giornali o libri, pennelli e tele nel caso di una pittrice, cavalletto etc…)

       gli outfit (sempre meglio un vestito, 2/3 camicie 1/2 panataloni e 1 / 2 scarpe)

       il make up & i capelli (che non devono mai essere dati per scontato, e anzi al contrario, per avere risultati migliori consiglio sempre di affidarsi a professionisti per avere i risultati migliori) 

       e soprattutto le pose da cui prendere ispirazione durante lo shooting per non arrivare impreparate (cerca per esempio “poses ideas” su pinterest

Studio di architettura - Ijburg, Olanda
Architetto - Ijburg, Olanda

Niente è e deve essere lasciato al caso.

E se ti stai chiedendo come creare una moodbaord, usa Pinterest per esempio. Si cercano tutte le parole chiave di nostro interesse, come appena elencato sopra di come ci immaginiamo lo shooting e si crea una nuova cartella in cui salvare tutte le immagini che ci ispirano e da condividere con il cliente. 

Esempio di Moodboard su Pinterest

E ricordati che quando vedete delle immagini di personal branding che vi colpiscono, e che vi comunicano un qualche messaggio preciso, e sembrano essere state realizzate per caso, be vi assicuro che non lo sono. Tutto è stato studiato ad hoc prima.

Poi una volta mostrata, discussa e approvata la moodboard da parte del cliente, si decide un giorno per lo shooting e finalmente si passa alla realizzazione, a cui segue poi la post produzione da parte del fotografo, in un tempo stabilito al momento del della proposta e del contratto. 

Fabiana Toni - Food Blogger & Architetto
Work in progress - La Fucina, Amsterdam,
Work In progress - The Little Quiet Ideas
Anna Dolcetta- Ada Office - Brand Designer

A questo punto le foto saranno pronte per essere usate ovunque! Dai un occhiata al mio portfolio qui.

Ma ora dimmi: hai già fatto il tuo Shooting di Personal Branding? O non ancora? Come è andata? E se la risposta è no mai, be che aspetti a questo punto?

Spero di essere stata chiara e che ti sia davvero d’aiuto, ma se cosi non fosse, fammi pure qualsiasi domanda. Sarò felice di aiutarti.

 

A presto,

Veronica

 

#personalbranding #amsterdamphotographer #photoshooting #moodboard #phototips #personalbrandingphotoshoot #personalbrandingphotoshooting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.